Tragedia sfiorata: perde i sensi dentro una cisterna, lo 'ripescano' con una corda

Tragedia sfiorata giovedì sera a Saliceto di Quinzano: un uomo di 58 anni ha rischiato l'intossicazione ma è stato salvato da amici e parenti

Foto d'archivio

Davvero una tragedia sfiorata giovedì sera in località Saliceto a Quinzano d'Oglio: un uomo di 58 anni che stava ritinteggiando una cisterna si è sentito male probabilmente per i fumi della vernice, ed è crollato a terra privo di sensi. Ad accorgersi che qualcosa non stava andando per il verso giusto è stata la moglie, che poco prima delle 19.30 ha allertato i parenti e i vicini di casa, oltre che il 112.

Salvato con una corda

Salvato appena in tempo anche grazie al pronto intervento di amici e familiari. Arrivati sul posto, l'hanno trovato steso all'interno della cisterna, privo di sensi. Si sono ingegnati: onde evitare un'intossicazione collettiva, sono riusciti in un qualche modo ad agganciarlo (a un piede) con una grossa corda, utilizzata anche per agganciare i rimorchi a trattori e furgoni.

Un po' alla volta allora l'hanno tirato su, non senza fatica, riuscendo a portarlo fuori dalla cascina e fargli prendere un po' d'aria. Qui ha ripreso conoscenza, mentre sul posto sono arrivati i soccorsi. Ancora scombussolato per l'accaduto, è stato comunque trasferito in ospedale in elicottero, dove è rimasto per accertamenti: non sarebbe in pericolo di vita.

Intossicato dalla vernice

Strappato via dai fumi di un antiruggine potentissimo, appena in tempo. I rilievi del caso sono stati affidati ai carabinieri: sembra credibile la ricostruzione secondo cui il 58enne sarebbe rimasto intossicato dalla “violenza” dei fumi della vernice che stava utilizzando, al chiuso di una piccola cisterna, dove l'effetto nocivo è stato sicuramente amplificato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Terribile schianto sulla Statale: Paolo non ce l'ha fatta, è morto in ospedale

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento