Quinzano: precipita dalla finestra di casa, bimbo in fin di vita

Ricoverato in gravissime condizioni il bimbo di soli 4 anni precipitato dalla finestra di una palazzina: un volo di oltre 15 metri e che ora potrebbe essergli fatale. La disperazione di mamma e papà

Ha soltanto quattro anni ma la sua vita è già appesa ad un filo sottilissimo. Il piccolo Ywraj, bimbo di origini indiane e che abita con la famiglia a Quinzano, è precipitato nel pomeriggio di giovedì dal quarto piano di una palazzina di Via Cioccia, da circa 15 metri di altezza.

Un volo che poteva essergli fatale, ma a cui in qualche modo ha resistito. Ma le sue condizioni sono peggiorate: violentissimo l’impatto, e il suo giovane corpicino rimasto profondamente ferito dalla caduta. Per lui sta pregando un’intera comunità, ora stretta accanto ai genitori: mamma e papà, di 27 e 31 anni.

Originari del Punjab, da qualche anno in Italia. Il Paese raggiunto per cercare lavoro, per cercare di costruirsi un futuro. E in cui avrebbero voluto che il piccolo Ywraj crescesse spensierato. La dinamica dell’incidente pare essere già stata ricostruita, grazie ai rilievi dei Carabinieri di Verolanuova, con l’aiuto della testimonianza della mamma.

Il bimbo si sarebbe avvicinato alla finestra, come se avesse visto qualcosa. Avrebbe poi spostato una sedia dalla cucina, per sedersi sopra: una volta aperta la finestra avrebbe perso l’equilibrio, precipitando così da circa 15 metri d’altezza. Immediati i soccorsi: il bimbo è stato trasportato d’urgenza al Civile di Brescia, a bordo dell’eliambulanza.

E’ ricoverato nel reparto di Rianimazione Pediatrica, in gravissime condizioni. Passano le ore e il flebile lumino di una speranza difficilissima rimane comunque acceso. E chissà che per una volta le preghiere di chi il piccolo lo ama davvero, non possano essere esaudite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento