Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

Tragedia sfiorata mercoledì mattina a Raffa di Puegnago: un ragazzo di 30 anni che abita in paese è rimasto intrappolato nella sua auto nel sottopasso allagato

Foto © Gatta/BresciaToday.it

E' di certo il fatto più clamoroso nei minuti più bui della tempesta che per circa un'ora, mercoledì mattina dalle 12 alle 13, ha improvvisamente travolto il Garda e la Valsabbia: un ragazzo di 30 anni, residente a Puegnago, è rimasto intrappolato nella sua auto nel sottopasso di Raffa che collega l'ex Statale al centro della frazione, sommerso in quasi due metri di acqua, salvo solo grazie al sangue freddo e alla forza di volontà che gli ha permesso di sfondare la portiera a calci.

Il racconto del giovane

“Ho davvero pensato di morire, e sarebbe stata una morta assurda, a poche centinaia di metri da casa e per colpa di un acquazzone – racconta il giovane a BresciaToday – Quando avevo l'acqua al petto ho cominciato a pensare alla ragazza che amo, alla mia famiglia, a tutto quello che ancora non avevo fatto nella vita. Per fortuna non ho mai perso lucidità, e con tutta la forza che avevo sono riuscito a sfondare la portiera, e a liberarmi”.

La disperazione del papà

Tutto è successo in pochi minuti, intorno alle 13. Anche il padre ha assistito inerme alla scena: “Mio figlio mi ha chiamato, dicendomi che era rimasto bloccato nel sottopasso – spiega – L'ho raggiunto a piedi, l'acqua era alta circa mezzo metro, non ci siamo preoccupati perché il peggio sembrava passato. Sono andato a casa per allertare il 112 e prendere un martello, così da rompere il finestrino e farlo uscire. Ma quando sono tornato, meno di 5 minuti dopo, l'auto non c'era più. In quegli attimi ho creduto di aver perso mio figlio”.

Le grida d'aiuto del papà hanno allertato i vicini, che sono corsi sul posto nel tentativo disperato di liberare il 30enne. Il tempo sembrava non passare mai, finché il ragazzo è uscito da solo dalla sua vettura, una Peugeot 207 CC irrimediabilmente danneggiata dall'accaduto. A quanto pare le portiere si sono bloccate a causa di un corto circuito, conseguenza dell'acqua che ha raggiunto il motore e la centralina. Quando è riuscito a liberarsi aveva già l'acqua alla gola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sottopasso allagato, ancora una volta

Sano e salvo, ma quanta paura. “Voglio dire a tutti di stare alla larga da quel sottopasso quando piove”, è l'amaro commento del giovane che per un soffio si è salvato la vita. L'auto è stata recuperata dai Vigili del Fuoco, mentre per i rilievi sono intervenuti gli agenti della Polizia Stradale. Il celeberrimo sottopasso di Raffa torna così alla ribalta delle cronache: ci sono voluti tanti anni per costruirlo, ma da quando è stato aperto non è la prima volta che si allaga (e probabilmente non sarà l'ultima). Facile immaginare che ci siano dei problemi da risolvere: dal funzionamento delle pompe ai canali di scarico. E pure la segnaletica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Autocertificazione covid Lombardia: modulo da scaricare Ottobre 2020

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento