Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Puegnago sul Garda

Fermato alla guida con un tasso alcolemico otto volte superiore

Protagonista della bevuta da record, e della criminale scelta di mettersi al volante, Gianni Bradich, 39enne originario di Bolzano ma residente a Puegnago

Puegnago. Fermato con un tasso alcolemico otto volte superiore al limite di legge: ovvero, con quattro grammi di alcol per litro di sangue. Una persona normale se ne sarebbe stata supina in un letto di ospedale, con le flebo attaccate ai polsi in attesa di riaversi dal coma.

Gianni Bradich, 39enne originario di Bolzano ma residente a Puegnago, invece non solo si è messo al volante della propria Audi A8, ma, alla richiesta di accostare da parte degli agenti della Compagni di Salò, ha schiacciato il pedale dell'acceleratore dandosi alla fuga. Subito è iniziato l'inseguimento: sono riusciti a raggiungerlo e a farlo accostare solo dopo alcuni chilometri. Fatto scendere dalla macchina, il 39enne ha iniziato ad aggredire gli agenti, che a fatica lo hanno bloccato.


Portato in manette all'ospedale per gli accertamenti, i dottori hanno dovuto medicare anche i carabinieri, fornendo poi i dati scientifici di quelle che dev'essere stata una vera e propria "balla" da record: alcol a 2,60 g/l, e si che ne era passato di tempo dal momento del fermo. Alla fine, Bradich è stato arrestato  con le accuse di lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato alla guida con un tasso alcolemico otto volte superiore

BresciaToday è in caricamento