Cronaca

Abusi edilizi: indagati sindaco e vice sindaco di un comune bresciano

Nel mirino della Forestale di Salò anche un consigliere comunale e un addetto all'ufficio tecnico del comune di Provaglio Val Sabbia: i fatti contestati riguardano l'allargamento di alcune strade e l'ampliamento di un edificio di proprietà del vice sindaco

Un terremoto politico prima, giudiziario poi, si è abbattuto sul piccolo comune di Provaglio Val Sabbia. Guai seri e multe salate per il primo cittadino, il suo vice, un consigliere comunale e pure per un addetto all'ufficio tecnico comunale.

Le indagini della Forestale di Salò hanno riguardato i lavori effettuati su alcune strade e l'ampliamento di un fabbricato di proprietà del vice sindaco. Nei giorni scorsi sono giunte al termine ed è stata affettuata la consegna degli avvisi di rito. Il sindaco, Marco Venturini, deve rispondere di abuso d’ufficio. Sono invece ben 18 i reati  contestati al vice Ermano Pasini: si va dall’abuso d’ufficio al danneggiamento, dalle false attestazioni agli abusi edilizi, accusa quest'ultima rivolta agli altri due indagati. 

Tutto sarebbe partito dai lavori di manutenzione straordinaria effettuati dalla giunta nel 2013: l'allargamento di alcune strade, il taglio e l'estirpazione di alcune piante. Lavori che sarebbero stati effettuati, in alcuni casi, senza il previo consenso dei proprietari, i quali hanno poi presentato denuncia per danneggiamento, contestando l’adozione di una procedura non conforme a quella prevista dalle leggi in materia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi edilizi: indagati sindaco e vice sindaco di un comune bresciano

BresciaToday è in caricamento