Cronaca

Provaglio d’Iseo, falsi medici derubano le case degli anziani

Il Comune corre ai ripari con uno specifico avviso: "Diffidate dagli estranei, non aprite la porta a chi si dice medico o infermiere". I truffatori in camice infatti colpiscono soprattutto gli anziani

Non aprite quella porta. Non è il titolo dell’ennesimo remake dell’ennesimo film dell’orrore ma l’ultimo allerta inviato dal Comune di Provaglio d’Iseo ai cittadini, in particolare alle fasce più deboli, anziani su tutti.

Il pericolo infatti si riferisce a truffatori in camice che, presentandosi alla porta come medici o dipendenti comunali, approfittano dell’ingenuità per fare razzia di quanto trovato in casa.

Lo schema è sempre quello: un saccente medico che intrattiene la vittima, un altro che con una scusa si ‘addentra’ nell’abitazione, e porta via tutto quello che riesce.

“Diffidate dagli estranei – si legge nell’avviso comunale – Nessun medico diverso da quello di famiglia è autorizzato a fare visite a domicilio. Non aprite la porta a sconosciuti che dichiarano di essere dipendenti di ospedali o medici mandati dal Comune”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provaglio d’Iseo, falsi medici derubano le case degli anziani

BresciaToday è in caricamento