Manifesti degli amici per il giorno delle nozze: il Comune multa gli sposi

Gli invitati, come spesso accade un po' ovunque in provincia, hanno attaccato in paese le foto degli sposi. La sorpresa è arrivata qualche giorno dopo, per posta, dalla Polizia locale.

Si va dal più classico, e innocuo, “oggi sposi” con la foto dei promessi, al lenzuolo con scritte più o meno spiritose (o spinte, o volgari) appeso su cavalcavia e ponti o fuori dalla casa dello sposo o della sposa. Alcuni Comuni tollerano queste usanze, altri - come Provaglio d’Iseo - no. 

Nelle scorse settimane nel comune franciacortino la Polizia locale ha fatto recapitare a casa di ben tre coppie di novelli sposi l’avviso di una sanzione a causa dei manifesti e dei cartelli attaccati in paese. Il gesto scherzoso degli amici degli sposi si è trasformato in altro: nessuno infatti dopo il giorno delle nozze si è preoccupato di togliere i manifesti, che con pioggia e vento sono finiti per strada. Alcuni di essi inoltre sarebbero stati appesi ai cartelli della segnaletica stradale, cosa che è espressamente vietata e potrebbe causare disturbo agli automobilisti. 

Vista l’impossibilità di risalire alle persone che hanno stampato i manifesti, gli agenti hanno spedito la contravvenzione (soft, solo 40 euro) alle coppie di sposi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento