Cronaca Via Fosche

Monossido dalla stufetta, salvata in extremis una donna

Le esalazioni hanno intossicato un'anziana durante la notte, il salvataggio all'alba, quando la donna si è sentita male

In casi analoghi spesso si racconta un finale ben più tragico. Per una volta invece la vicenda ha un lieto fine, seppur lo spavento per la protagonista della vicenda sia stato forte. La tragedia è stata sfiorata all'alba di ieri, sabato 3 marzo, all'interno di un'abitazione di via Fosche a Provaglio d'Iseo. 

Erano le 5:30 del mattino quando un'anziana donna si è svegliata accusando malessere tipico da intossicazione. La donna ha avuto la prontezza e la forza di prendere il telefono e chiamare il 112 prima di perdere i sensi, e ciò le ha salvato la vita. Una volta che i sanitari, partiti da Iseo, sono giunti nell'abitazione, la donna è stata prelevata e trasportata d'urgenza al più vicino ospedale, la Clinica San Rocco di Ome. 

Nel frattempo i Vigili del fuoco partiti da Sale Marasino hanno constatato il problema e la causa delle esalazioni, mettendo in sicurezza l'abitazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monossido dalla stufetta, salvata in extremis una donna

BresciaToday è in caricamento