"Troppi trans in mezzo alla strada": e i cittadini scendono in piazza

Il gruppo di minoranza «Progetto Uniti per Castegnato», cui fanno riferimento Lega e Forza Italia, ha organizzato lo scorso sabato una manifestazione di protesta contro degrado e prostituzione, alla quale hanno preso parte alcuni cittadini

Un viado di Via Pianera - copyright © Bresciatoday.it

Per denunciare il mercato del sesso H24 della zona della Pianera a Castegnato, del quale vi abbiamo dato notizia qualche tempo fa, alcuni cittadini guidati dal gruppo di minoranza "Progetto uniti per Castegnato" sono scesi in strada lo scorso sabato notte. 

La manifestazione si è tenuta nelle vicinanze della rotonda Sant'Antonio, al grido di: "Basta fare gli struzzi"; uno slogan indirizzato all'amministrazione comunale. «La prostituzione non deve più essere un problema, non devono esserci zone di serie b e abbiamo il diritto di muoverci senza vedere oscenità», sostengono gli organizzatori. Un'iniziativa che ha ricevuto parecchi apprezzamenti sui social. 

Il problema è reale e tangibile, anche se il numero di viados e prostitute è in netto calo rispetto al passato. Chi abita e lavora nella zona della Pianera deve, infatti, conviverci: qualcuno si è rassegnato, altri, invece, chiedono più partecipazione affinché il decennale problema venga affrontato; c'è addirittura chi propone di fare i turni per presidiare la zona nell'arco delle 24 ore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento