Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Prostituzione, case di appuntamento in Puglia. Arrestate due bresciane

Madre e figlia, entrambe residenti a Brescia, con la complicità di una terza donna gestivano diverse case di appuntamento tra Bisceglie, Trani e Molfetta, dove facevano prostituire giovani donne sudamericane

Tre donne sono state arrestate dai carabinieri per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione perché accusate di gestire varie case di appuntamento tra Bisceglie, Trani e Molfetta, nelle quali venivano fatte prostituire giovani donne sudamericane.

In carcere è finita Lucia Tenore, di 46 anni, e ai domiciliari sua figlia di 21 (entrambe abitano a Brescia), e una donna di 52 anni incensurata di Trani. Sono state arrestate in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Trani, su richiesta della procura della Repubblica. Gli arresti sono stati eseguiti da militari della compagnia di Trani in collaborazione con militari di Brescia. Madre e figlia prendevano in locazione gli appartamenti con l'intermediazione dell'altra donna. Sei sono state le prostitute identificate nel corso delle indagini.

Si tratta di cittadine originarie della Repubblica Dominicana di età compresa tra i 26 ed i 39 anni, alle quali le arrestate fornivano assistenza di ogni tipo, dal tetto alla pubblicazione di annunci erotici su quotidiani e siti internet. I proventi dell'attività di prostituzione andavano a finire principalmente alla 46enne che aveva avviato alla prostituzione anche la figlia.

(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostituzione, case di appuntamento in Puglia. Arrestate due bresciane

BresciaToday è in caricamento