Baby squillo bresciane: venerdì il cliente sarà ascoltato in Procura

L'uomo, per il momento indagato, è l'unico cliente accertato della 15enne. Secondo quanto dichiarato dalla ragazzina avrebbero avuto rapporti sessuali

Il palazzo di giustizia di Brescia (immagine repertorio)

Ci sono novità sul caso delle «baby squillo» bresciane. Venerdì il sostituto procuratore Ambrgio Cassiani ascolterà il 45enne che avrebbe avuto rapporti sessuali con una delle baby prostitute.

Per il momento i punti fermi dell'inchiesta sono due. Il primo è il 45enne, l'unico cliente accertato — per il momento — della baby lucciola. I due si sarebbero conosciuti su internet e, come dichiarato dalla ragazzina, avrebbero avuto almeno un rapporto sessuale. Il secondo punto fisso dell'indagine è la 15enne. La giovane, studentessa in un istituto professionale, avrebbe tentato di coinvolgere altre ragazzine, sue compagne di classe. Su di loro, tuttavia, gli inquirenti non hanno prove che abbiano avuto rapporti sessuali a pagamento.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento