Giovane donna incinta costretta a prostituirsi in un appartamento: fila di clienti sulle scale

L'inquietante scoperta della Polizia Locale di Montichiari: la donna, una 30enne domenicana, si prostituiva con una connazionale in un appartamento della zona residenziale del paese.

Immagine d'archivio

Una giovane donna costretta a prostituirsi, nonostante fosse al quinto mese di gravidanza. È ciò che avveniva all'interno di un appartamento di una palazzina di via Guerzoni a Montichiari, a cui ora gli uomini della Polizia Locale hanno messo i sigilli.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti, la ragazza, una 30enne domenicana, era pure richiestissima: una lunga fila di clienti rendeva quasi impossibile trovare l'ascensore libero. Un via vai continuo, che andava avanti dallo scorso luglio e che ha insospettito i vicini di casa: proprio dalle loro segnalazioni è partita l'indagine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre alla 30enne incinta, all'interno dell'abitazione veniva obbligata a prostituirsi una connazionale. Le due donne erano arrivate da Viterbo insieme, a portarle nella nostra provincia un sudamericano di 38 anni e una rumena di 29 anni: entrambi sono stati iscritti nel registro degli indagati e sono accusati di sfruttamento della prostituzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l'ecobonus fino a 10mila euro

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Lago di Garda, prurito quando si esce dall'acqua: è la "dermatite del bagnate"

  • Lombardia, primo morto Covid dopo 5 giorni: un 81enne di Lumezzane

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento