Cronaca

Sesso in casa di riposo: pur di soddisfare l'anziano si finge sua nipote

Un piano "ingegnoso" quello messo a punto da un anziano degente di Rsa bresciana e da una prostituta rumena, che è stato scoperto dalla Questura di Bergamo al termine di un anno d'indagini.

Ai 'piaceri' del sesso a pagamento non voleva proprio rinunciare, così ha messo a punto uno stratagemma per far entrare una prostituta rumena nella casa di riposo che lo ospita. Per non destare sospetti la donna si è finta la nipote dell’arzillo anziano, si è introdotta nella Rsa e ha fatto ciò per cui era stata pagata. Si erano messi d’accordo su tutto, anche sul prezzo.

A scoprire l’episodio la Polizia di Bergamo, al termine di una lunga indagine sulla prostituzione a domicilio nel bergamasco. Dall’inchiesta è emerso che il giro era più ampio, come testimonia il caso dell’arzillo degente di una rsa bresciana.

L´associazione a delinquere era composta da cinque romeni. Le ragazze venivano scelte in Romania e poi portate in Italia in uno dei 7 appartamenti che l’organizzazione gestiva a Bergamo. Prima di diventare operative venivano sottoposte ad un rapporto sessuale di gruppo con tutti gli altri componenti della banda. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso in casa di riposo: pur di soddisfare l'anziano si finge sua nipote

BresciaToday è in caricamento