Cronaca Castiglione delle Stiviere

Cinquanta profughi senza casa: e lo Stato offre 32 euro al giorno

Verso la chiusura del campo profughi di Castiglione, che ospitava quasi 50 immigrati in fuga dalle terre della guerra: 25 andranno in albergo, a 32 euro al giorno, gli altri senza sistemazione. Problemi anche a Brescia

Il campo profughi di Dabaab, in Kenya: il più grande del mondo

Sono almeno 50 i profughi del campo di Castiglione delle Stiviere in cerca di una nuova sistemazione dopo che la convenzione ‘mantovana’, che coinvolgeva anche il capoluogo, giunge alla sua naturale scadenza proprio in questi giorni.

Sarà chiuso il campo di Castiglione, e in tempi brevi anche quello di Colle Aperto. Profughi in arrivo da lontani teatri di guerra, su tutti la Libia, e una proiezione di nuovi arrivi con la bella stagione, tanti i barconi ‘annunciati’ dalle coste di Lampedusa.

Venticinque persone intanto troveranno sistemazione momentanea al New Garden, albergo di Quingentole abbastanza in disuso, ma che comunque porterà ‘a casa’ circa 32 euro al giorno, per ciascun migrante ospitato.

A pagare è lo Stato italiano, pronto ad offrire la stessa cifra anche ai Comuni che si dimostreranno disposti ad allestire un nuovo campo profughi, o anche solo ad ospitare i 25 immigrati in fuga dalla guerra e che mancano ancora all’appello.

Nessuna risposta, al momento. Un po’ per le elezioni che si avvicinano, europee ma anche amministrative, un po’ per gli spazi inadatti. Questione in sospeso, anche a Brescia, dove sarebbero almeno 40 le persone in attesa di una sistemazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquanta profughi senza casa: e lo Stato offre 32 euro al giorno

BresciaToday è in caricamento