Profughi in resort (nelle stanze del personale): scoppia la polemica

Sei richiedenti asilo sono stati inviati dalla Prefettura nel quattro stelle di Desenzano Borgo Machetto: i profughi sono alloggiati in due stanze del personale dalle quali non escono mai. Ma infuria la polemica.

Una veduta di Borgo Machetto

DESENZANO DEL GARDA - Un resort di lusso, con piscina, campo da golf e chef di livello: è Borgo Machetto, quattro stelle di Desenzano del Garda, dove da venerdì alloggiano anche sei richiedenti asilo, indirizzati lì dalla Prefettura di Brescia.

Immediate si sono levate le polemiche: dei cittadini, della Lega, di Fratelli d'Italia, che hanno organizzati un sit-in di protesta ieri pomeriggio. 

Ma i profughi non alloggiano con gli ospiti del resort, con i quali anzi non entrano mai in contatto: sono ospitati nelle camere del personale di servizio, alloggi in vendita e non utilizzati dalla struttura. Dai quali pare che i richiedenti asilo non escano mai.

Ciò nonostante, le polemiche non si placano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento