Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Processo Green Hill al capolinea: sentenza attesa per il 22 dicembre

Grande attesa per le associazioni animaliste. In aula sarà presente anche Gianluca Felicetti, presidente della Lega Anti Vivisezione

Si svolgerà lunedì 22 dicembre presso il Tribunale di Brescia quella che dovrebbe essere l’ultima udienza del processo a Green Hill, l’allevamento di cani per la vivisezione sotto accusa con le imputazioni di maltrattamenti e uccisioni di animali.

Nel corso dell’udienza (ore 9,30-18), il Giudice ascolterà un consulente tecnico per parte (Procura e difesa) rispetto alle terapie praticate sui cani poi soppressi, oggetto della denuncia per uccisione non necessitata di animali.

In seguito il Pubblico Ministero pronuncerà la sua requisitoria. Infine sarà la volta delle arringhe degli avvocati di Green Hill e delle parti civili, tra cui la LAV, rappresentata dall’avvocato Carla Campanaro e presente in aula con il presidente Gianluca Felicetti, nonché parte del Consiglio direttivo.

C'è grande attesa per la sentenza che potrebbe arrivare già a conclusione dell’udienza del 22 dicembre: "Due importanti risultati sono stati già raggiunti – ha dichiarato proprio Gianluca Felicetti –. Quasi 3000 beagle salvati da Green Hill rimarranno con le famiglie, che li hanno accolti garantendogli una vita serena, e l’allevamento Green Hill non riaprirà grazie al Decreto legislativo 26/2014. Siamo convinti che gli elementi emersi dal processo non potranno non assicurare anche un terzo importante traguardo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Green Hill al capolinea: sentenza attesa per il 22 dicembre

BresciaToday è in caricamento