Tragedia nel canale: la vittima è un operaio di Vobarno 

Il corpo senza vita del 57enne è stato ritrovato vicino alla centrale idroelettrica di Prevalle. Tutta la comunità si stringe attorno alla moglie e ai figli dell'uomo, che negli anni passati aveva lavorato come bidello nelle scuole del comune valsabbino

il luogo della tragedia © Bresciatoday.it

Si è chinato per raccogliere la mascherina che gli era caduto, ha improvvisamente perso l'equilibrio ed finito nel canale, poi è stato trascinato sott'acqua dal pesante decespugliatore che portava sulle spalle.  

Un tragico incidente sul lavoro è costato la vita a Kahrim Abderrazzak, 57enne di origine marocchina e residente da molti anni a Vobarno.  Il suo corpo è stato trascinato per un circa un chilometro dalla corrente ed è stato trovato, intorno alle 11 di mercoledì mattina, vicino alle griglie della centrale idroelettrica di Prevalle. L'uomo stava svolgendo dei lavori di pulizia sull’argine del canale di via Maressi, per conto di una cooperativa. 

In queste ore la comunità di Vobarno si stringe attorno alla moglie e ai figli del 57enne, che era molto conosciuto in paese. Per un periodo aveva anche lavorato per l'amministrazione comunale, come bidello nelle scuole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento