Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Prevalle

Insegue la moglie con la roncola e distrugge il giardino, poi panico in paese

Pomeriggio di follia tra le vie di Prevalle, dove un disoccupato di 43 anni ha seminato il terrore armato con una roncola lunga 28 centimetri. Venerdì il giudice ha convalidato l'arresto, ma i fatti risalgono a mercoledì.

Stando a quanto ricostruito da Bresciaoggi, tutto sarebbe iniziato a casa del 43enne verso le 13. L'uomo ha dapprima aggredito la moglie, che, spaventata, si è rifugiata a casa del fratello, dove già si trovava la figlioletta di 8 anni. I carabinieri di Nuvolento, sopraggiunti per soccorrere la donna, sono rientrati in caserma quando la situazione familiare sembrava si fosse calmata.

Purtroppo, però, la rabbia del marito doveva ancora deflagrare: è sopraggiunto nella casa del cognato impugnando la roncola e, dopo aver scavalcato il cancello, ha cercato di sfondare la porta. Non riuscendoci, ha iniziato a devastare il giardino: gazebo, sedie, tavolini, vasi e lucernari; tutto distrutto.

A quel punto è tornato in strada e, salito sulla sua bicicletta, ha iniziato a girare in paese urlando minacce. I carabinieri l'hanno inseguito e, dopo aver schivato alcuni fendenti, sono riusciti a immobilizzarlo e ammanettarlo; era una furia. Portato in carcere, è ora accusato di violazione aggravata di domicilio, possesso di arma in grado di offendere e resistenza e violenza contro pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegue la moglie con la roncola e distrugge il giardino, poi panico in paese

BresciaToday è in caricamento