menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Saqlaeen Maroof (fonte Facebook)

Saqlaeen Maroof (fonte Facebook)

Muore poco dopo il ricovero in ospedale: il dramma di un ragazzino di 13 anni

Il commosso ricordo della dirigente scolastica per la morte di Saqlaeen Maroof, ragazzino di 13 anni che frequentava le scuole medie di Prevalle

Non aveva ancora compiuto 14 anni, Saqlaeen Maroof: morto nel suo Paese d'origine, il Pakistan, a quanto pare per una complicazione a seguito di un ricovero in ospedale. Lo scrive Maria Vittoria Papa, la dirigente scolastica dell'Istituto comprensivo di Prevalle, che il ragazzino frequentava. Una lunga lettera in cui la triste notizia purtroppo è diventata ufficiale: in attesa di saperne di più, in attesa che magari a scuola venga organizzato qualcosa in sua memoria.

Era iscritto alle scuole medie, all'ultimo anno: sarebbe dovuto rientrare per la metà di febbraio. Tutto a posto, almeno così sembrava: il fratello maggiore solo pochi giorni fa si era fatto vedere per organizzare la futura iscrizione di Saqlaeen alle scuole superiori.

Il ricovero e le complicazioni

Un sogno che si è spezzato, prima ancora di cominciare. Su WhatsApp la notizia ha cominciato a circolare rapidamente, nelle ore successive ha inevitabilmente raggiunto anche gli amici e i compagni di classe. “Saqleen è morto – scrive la dirigente Papa – Era stato ricoverato in ospedale, poi dimesso, poi una complicazione. Tutto così, in uno stretto giro di giorni lungo quanto una vita”. Avrebbe compiuto 14 anni il 26 aprile prossimo, tra meno di tre mesi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento