Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Dopo l'incidente dà di matto e minaccia un agente: finisce ai domiciliari

Un arresto decisamente movimentato, concluso con le pesantissime minacce rivolte a un poliziotto

Le accuse a suo carico erano già pesanti prima di entrare in aula per il processo per direttissima, lui ha pensato bene di aggravare la sua posizione minacciando di morte un poliziotto. È accaduto a Bergamo, dove un senegalese di 34 anni residente a Prevalle si è reso protagonista di un Ferragosto decisamente movimentato. 

Tutto è partito da un presunto incidente stradale nel quale il 34enne ha riportato alcune lievi ferite. Mentre si trovava al pronto soccorso di Seriate, gli agenti della Polizia Stradale di Bergamo gli hanno chiesto di seguirli per l'identificazione, ma l'uomo ha tentato la fuga. Dopo aver danneggiato una cabina telefonica, aver fermato alcune auto ed inveito contro alcuni passanti, il senegalese è stato fermato a fatica da alcuni agenti che lo hanno trovato in possesso di un tirapugni e di una lama spezzata. 

In aula per la convalida dell'arresto, il 34enne (D.M. le sue iniziali) ha minacciato un poliziotto gridando «Togli la divisa e vieni qua, ti ammazzo a mani nude». Come racconta il quotidiano Bresciaoggi, che riporta la notizia nel numero in edicola stamane, l'arresto, ai domiciliari, è stato convalidato. L'episodio ricorda da vicino un fatto analogo verificatosi solo pochi giorni fa a Brescia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'incidente dà di matto e minaccia un agente: finisce ai domiciliari

BresciaToday è in caricamento