Cronaca

Difende la sua ragazza dagli insulti, viene pestato dal branco

Botte all'oratorio, e poi furti e vandalismo. L'ultimo episodio solamente domenica scorsa: un pestaggio in piena regola ad un ragazzo di 22 anni. Il paese di Prevalle ostaggio di una baby-gang di minorenni? L'appello del sindaco Ziglioli

Domenica la goccia che probabilmente farà traboccare il vaso. Di prima mattina, hanno riempito di botte un 22enne del paese. Prima ancora che finisse il pestaggio sono stati interrotti da adulti e ragazzi infuriati, usciti di gran corsa dall'oratorio. Hanno chiamato i Carabinieri, e hanno inseguito la banda fino quasi fuori paese.

E sembra che i giovani teppisti le abbiano pure prese, un po'. Ma soprattutto, per la prima volta, è scattata la denuncia. Il regno di “terrore” dei giovani teppisti potrebbe volgere al termine: ora se ne occuperanno i Carabinieri.

Il sindaco Amilcare Ziglioli ha lanciato un appello: “Invito tutti i cittadini a denunciarli, quando combinano qualcosa. Perché è l'unico modo per far intervenire le forze dell'ordine. Sono ragazzi difficili, vengono da famiglie difficili, che non hanno mai chiesto aiuto né a me né ai Servizi Sociali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Difende la sua ragazza dagli insulti, viene pestato dal branco

BresciaToday è in caricamento