Cronaca

Tragedia sulla Presolana: morto il 33enne Emanuele Minini

Morto sulle montagne che tanto amava, tradito dal ghiaccio della Presolana, a due passi dalla Grotta dei Pagani. La tragedia del 33enne Emanuele Milini di Rovato, che lascia una moglie e una figlia di tre anni

Non è mai giusto morire in quel modo. La notizia della tragedia si è sparsa veloce, in tutto il paese. Una caduta improvvisa, lungo un canalone a due passi della Grotta dei Pagani. Una caduta fatale, scivolato appoggiando il piede sul ghiaccio questa volta infame, trascinato verso il basso tra rocce scoscese e schegge di neve ghiacciata.

Morto così, a 33 anni. Emanuele Milini di Rovato, originario di Erbusco, che ha perso la vita domenica mattina poco più tardi delle 11, sulle montagne della Presolana. Grande appassionato di alpinismo, era in vetta in compagnia di un amico: non troppo lontano un altro gruppetto di alpinisti che ha assistito inerme alla scena.

Inutile, purtroppo, avvisare i soccorsi. La caduta è stata così rovinosa che gli sarebbe costata la vita, sul colpo. Sul posto anche l’eliambulanza del Civile di Brescia: i sanitari del 118 altro non hanno potuto fare che constatarne il decesso.

Una vita spezzata, nel silenzio di quelle montagne che lui tanto amava. Mercoledì pomeriggio, alle 14.30, i funerali per ricordarlo l’ultima volta, nella chiesa parrocchiale di San Giorgio, a Villa di Erbusco. Alle spalle lascia la giovane moglie Valeria, e la piccolissima Vittoria, la sua bimba di soli tre anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sulla Presolana: morto il 33enne Emanuele Minini

BresciaToday è in caricamento