menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo 4 giorni sospeso il presidio degli immigrati in Piazza Paolo VI

La decisione è giunta dopo un'assemblea, nella quale è stato valutato il documento presentato dal consiglio comunale. Il presidio sarà sospeso per due settimane, in attesa di un intervento del governo

Dopo quattro giorni gli immigrati hanno abbandonato il presidio sul sagrato del Duomo, in piazza Paolo VI. La decisione è giunta dopo un'assemblea dei migranti, che si sono confrontati anche sulla base del documento del consiglio comunale di Brescia. Il presidio sarà sospeso per due settimane, in attesa di un intervento del governo.  “Siamo molto soddisfatti per le parole nette che il vescovo ha avuto fin da subito nei nostri confronti”, ha spiegato in mattinata Umberto Gobbi, dell'associazione Diritti per tutti, “che ci ha dato totale appoggio e ci ha concesso ospitalità sul sagrato. Alla luce del documento firmato dai capigruppo, lo stesso vescovo ci ha chiesto di sospendere il presidio".


“Siamo parzialmente soddisfatti", ha aggiunto, "per ciò che è stato condiviso dai capigruppo, ma siamo comunque contenti che ci sia stato un pronunciamento corale della città rivolto al ministro Roberto Maroni affinché faccia chiarezza e risolva il problema”. Anche la fumata nera di lunedì pomeriggio con il prefetto non è sembrata poi del tutto negativa. “Dai giornali abbiamo appreso che lo stesso prefetto si auspica che giunga presto una direttiva da Roma a dirimere la situazione. Anche se ci ha consigliato di fare ricorso al Tar, ci è sembrata meno bellicosa dello scorso autunno durante i fatti della gru”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento