Cronaca Centro / Corso Magenta, 56

«Ha chiesto al bidello di lavarle l'automobile»: alunni e insegnanti scioperano contro la preside

La protesta al grido di «Io sono Gerardo»

Un'imposizione da parte della preside, o una spontanea offerta di aiuto da parte del bidello? Ciò che è accaduto è ancora tutto da chiarire, ma nell'attesa il clima all'interno del liceo classico Arnaldo è diventato rovente. Nella giornata di ieri gli studenti, e alcuni professori, hanno convocato un'assemblea estemporanea nel cortile della scuola, a sostegno del collaboratore.

I fatti. Qualche giorno fa la preside Tecla Fogliata - che, proveniente dall'Istituto comprensivo di Castelcovati, ha preso servizio da poche settimane, sostituendo Angela Bozzi che ha raggiunto l'età pensionabile - stava lavando i vetri della sua automobile, parcheggiata nel cortile della scuola, quando è stata aiutata dal bidello Gerardo. Un'imposizione? Secondo la preside è stato il bidello ad offrire spontaneamente il suo aiuto, lo riporta il quotidiano Bresciaoggi: «Non gli ho imposto nulla, è stato lui che mi ha chiesto se volevo essere aiutata. Ho chiesto a Gerardo una spugnetta per pulire il parabrezza visto che dovevo uscire, ma lui mi ha gentilmente detto "per carità ci penso io", tutto qui, poi si è alzato tanto rumore per nulla. Non sono certo un tipo del genere».

In attesa di ascoltare la versione del signor Gerardo (nella giornata di ieri non era a lavoro), ieri c'è stata la mobilitazione improvvisata. Sindacati ed uffici scolastici, provinciale e regionale, sono stati informati della situazione, che secondo la preside sarebbe "una tempesta in un bicchier d'acqua". Certo è che il clima all'interno dell'Arnaldo non è disteso, a causa di alcune differenze di vedute tra la preside e alcuni professori, a cominciare dall'istituzione della "settimana corta", da lunedì a venerdì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Ha chiesto al bidello di lavarle l'automobile»: alunni e insegnanti scioperano contro la preside
BresciaToday è in caricamento