Cronaca

Per lui il bosco è una discarica: scarica tra gli alberi una montagna di rifiuti

L'uomo si era liberato di vecchi materassi, mobili, tubi, latte e altri rifiuti nascondendoli nel bosco che circonda la Provinciale 79. È stato individuato in poche ore dalla polizia locale

Foto d'archivio

Cinque metri cubi di rifiuti di ogni tipo - dai materassi ai mobili, passando per grosse latte, tubi e seggiolini - abbandonati nel bosco. È quanto si sono trovati sotto gli occhi gli agenti della polizia locale della Valsabbia, mentre perlustravano l'area verde che circonda la Provinciale 79 a Preseglie.

Una vera e propria discarica a cielo aperto quella scovata, giovedì mattina, in località Mondalino, a pochi passi dal torrente Vrenda. Il blitz degli agenti è scattato dopo una segnalazione e trovare chi aveva scambiato il bosco per una discarica non è stato difficile.

In poche ore l'autore del gesto è stato rintracciato: si tratta di un giovane di casa a Sabbio Chiese. Contro di lui prove schiaccianti: le decine di scontrini trovate in mezzo al cumulo di sedie, scarpe, mobiletti, materassi, doghe e latte di ogni misura.

Sentito dagli agenti, l'uomo avrebbe quindi ammesso le proprie responsabilità, raccontando di essersi liberato di tutti quegli oggetti alcune settimane prima, servendosi di un trattore. Non si esclude che nei suoi piani c'era pure la volontà di seppellire l'enorme mole di rifiuti.

Ora dovrà mettere pesantemente mano al portafogli: le rimozione dei 5 metri cubi di sporcizia è infatti a suo carico e poi c'è la multa, che si annuncia salatissima, da pagare. E non è finita qui: l'uomo potrebbe incorrere anche in procedimenti penali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per lui il bosco è una discarica: scarica tra gli alberi una montagna di rifiuti

BresciaToday è in caricamento