Predore: finti operai rubano i pali della pista ciclabile

Malviventi in azione in pieno giorno, non appena si smonta il cantiere della ciclabile di Predore, sul Sebino bergamasco: si fingono operai e caricano 200 quintali di ferro sul rimorchio di un furgone

Foto d'archivio

Hanno fatto razzia dei cosiddetti micropali, ma che in realtà sono lunghi anche otto metri, utilizzati per la realizzazione delle piste ciclabili. In corso di realizzazione infatti il percorso ciclopedonale di Predore, sul Sebino bergamasco, ma per cui le cose già si complicano: in meno di una settimana infatti già il primo furto, e non da poco.

Ben 200 quintali di paletti in ferro, rubati come se niente fosse durante un affollato pomeriggio. I malviventi infatti hanno atteso che il cantiere fosse sgomberato dagli operai veri, per poi raggiungere il luogo dei lavori a bordo di un furgoncino. Su cui hanno poi caricato la refurtiva, tutti i pali già appoggiati sulla parte esterna, verso la sponda del lago.

Mimetizzandosi da operai sono riusciti a farla franca, e a non destare alcun sospetto. Si sono allontanati come se nulla fosse, con il carico di ferro appoggiato nel rimorchio posteriore. Non certo un bottino milionario: ma qualche migliaia di euro, rubati quasi senza sforzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento