Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Pozzolengo

Mattinata da incubo: sorprende i ladri, anziana viene presa a pugni in faccia

Vittima una 73enne di Pozzolengo: è stata picchiata e rapinata da due malviventi in pieno giorno

I lividi se andranno, ma non certo la paura di restare sola nella sua abitazione e i ricordi del pericoloso faccia a faccia di cui è stata suo malgrado protagonista. Aggredita, rapinata e poi picchiata dai ladri, in pieno giorno, nella sua abitazione. È quanto successo a Nedda Martinis, 73enne di Pozzolengo: giovedì mattina -  per la sesta volta -  alcuni malviventi si sono intrufolati nell'abitazione dove vive con la famiglia, in piena campagna, in località 'Le Benedette'-

L'anziana era sola in casa e stava recitando il rosario in salotto, quando ha sentito degli strani rumori provenire dall'appartamento situato al piano superiore ed è salita per vedere cosa stesse succedendo. Una volta terminate le scale, si è accorta che la porta era stata sfondata, poi si è trovata di fronte due malviventi che, senza esitazione, le avrebbero strappato dal collo la catenina d'oro che portava al collo.

La 73enne avrebbe cominciato a gridare per mettere in fuga i due ladri, ma uno sarebbe tornato indietro e si sarebbe scagliato con violenza contro di lei, colpendola al volto con tre pugni. I due avrebbero agito a volto scoperto, ma  a causa dello spavento la donna non ricorda molti dettagli del loro volto: "Ricordo solo che avevano una felpa con il cappuccio alzato e uno di loro parlava bresciano", ha raccontato l'anziana al quotidiano Bresciaoggi.

Sull'episodio indagano i carabinieri e la polizia locale, intervenuti sul posto insieme a un'automedica che ha soccorso la pensionata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattinata da incubo: sorprende i ladri, anziana viene presa a pugni in faccia

BresciaToday è in caricamento