Cronaca

Poste in tilt: anche a Brescia disagi nei 20 uffici postali cittadini

Il problema, stando a quanto il tam tam mediatico e le laconiche dichiarazioni delle Poste hanno consentito di capire, riguarderebbe l'intero Paese, da Milano, Torino e Venezia, fino a Firenze, Napoli e Reggio di Calabria

Da mercoledì le Poste Italiane sono vittime di un black out dei computer che ha costretto gli impiegati dei 20 uffici della nostra città, e almeno l'80% dei 268 sparsi per la provincia, a rimanersene davanti ai terminali con le braccia incrociate, in attesa di una linea che non arrivava, e se lo faceva se ne andava nel giro di pochi minuti.


Il problema, stando a quanto il tam tam mediatico e le laconiche dichiarazioni delle Poste hanno consentito di capire, riguarderebbe l'intero Paese, da Milano, Torino e Venezia, fino a Firenze, Napoli e Reggio di Calabria. La causa? All'origine di tutto ci sarebbe un non meglio precisato "problema tecnico alla nuova piattaforma", quella che ha il compito di mettere in rete tutti gli uffici nazionali, facilitando il lavoro e il sistema di relazioni interno. Paradossalmente, gli uffici che si sono salvati dal black out informatico e hanno continuato a erogare i servizi sarebbero quelli meno modernizzati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste in tilt: anche a Brescia disagi nei 20 uffici postali cittadini

BresciaToday è in caricamento