Cronaca

Malore in palestra, morto personal trainer: era il papà di una bimba

L'allarme lanciato poco prima delle 21.30

Si è sentito male lunedì sera mentre si allenava in palestra: probabilmente stava ancora lavorando. È morto in ospedale, poco più tardi, stroncato da un infarto. La vittima è un personal trainer di 56 anni, sposato e padre di una bambina: rianimato a lungo, è stato trasferito d'urgenza in ospedale, in condizioni disperate, dove purtroppo è spirato.

L'allarme lanciato alle 21.30

Tutto è successo poco prima delle 21.30 alla palestra Niker Fitness di Sant'Antonio, frazione di Porto Mantovano. Alla chiamata al 112 la centrale operativa ha risposto inviando sul posto l'automedica e un'ambulanza della Croce Verde. I sanitari hanno praticato a lungo le operazioni di rianimazione, e poi provveduto al trasporto in ospedale, al Poma di Mantova, in codice rosso.

Purtroppo non c'è stato niente da fare. Trattandosi di sospetto decesso sul lavoro, i rilievi sono stati affidati ai tecnici del Psal, il servizio di Prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro, con il supporto degli agenti della Polizia di Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore in palestra, morto personal trainer: era il papà di una bimba
BresciaToday è in caricamento