L'ex-portiere del Brescia Sereni indagato per abusi su minore

"Sono accuse infondate, esiste già la consulenza di un perito d'ufficio che ha escluso ogni tipo di abuso". L'avvocato Massimo Boggi difende così Matteo Sereni, l'ex portiere del Brescia, indagato dalla Procura di Genova per presunti abusi sessuali su una bambina di 8 anni

"Ci riserviamo ogni azione a tutela di Sereni", questo il commento deciso del legale di Matteo Sereni, Massimo Boggi, che difende il calciatore insieme con l'avvocato di Asti Gianni Trombetta. La vittima dei presunti abusi, come riportato oggi da Secolo XIX e Corriere Mercantile, sarebbe una bambina di otto anni.

La consistenza delle accuse nei confronti del calciatore sarà valutata nel corso di un incidente probatorio, che è stato fissato per il prossimo 7 dicembre. Gli inquirenti, al momento, non escludono nessuna ipotesi, compresa quella della vendetta.

Non è un mistero che il calciatore sia al centro di una turbolenta separazione dalla moglie, la sua ex procuratrice Silvia Cantoro. Una divisione sofferta, che nel settembre 2010 aveva portato il portiere a sfogarsi davanti alle telecamere dopo una vittoria della sua squadra, che all'epoca era il Brescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Una tragedia immensa: il piccolo Alberto ucciso da un tumore a soli 5 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento