Rapinatori al supermercato: ragazzo alla cassa li mette in fuga, presi dai carabinieri

Sono stati identificati e denunciati i protagonisti della tentata rapina di venerdì pomeriggio al supermercato Dpiù di Via per Cividate a Pontoglio

Prima di tutto, il giovane eroe che a soli 18 anni si è trovato faccia a faccia con i rapinatori, li ha affrontati e li ha messi in fuga. Poi sicuramente anche il lavoro di fino dei carabinieri, che a meno di 48 ore dalla rapina hanno già individuato e assicurato alla giustizia i due giovani malviventi. E' questa la cronaca di quanto successo a Pontoglio, da venerdì pomeriggio al supermercato Dpiù di Via per Cividate.

Il giovane Luca, appunto appena 18enne, era alla cassa quando i due rapinatori sono entrati, armati di coltello: gli hanno chiesto di consegnare tutto il denaro, lui ha chiamato aiuto ed è riuscito a fermare uno dei due ladri mentre cercava di portare via la cassa di peso. A seguito dell'imprevisto, i banditi sono fuggiti.

Presi dai carabinieri in meno di 48 ore

Ma sono già stati presi: i rapinatori sono due fratelli bresciani, già noti alle forze dell'ordine per reati specifici contro il patrimonio. Il più grande ha 37 anni e abita a Chiari, il più piccolo ne ha 27 e vive proprio a Pontoglio. I militari della compagnia di Chiari li hanno individuati grazie alla testimonianza del giovane Luca, e alle telecamere di videosorveglianza.

Sia quelle del supermercato che quelle comunali: i banditi in fuga sono stati inquadrati, identificati e riconosciuti. Per loro non sono scattate le manette, poiché senza flagranza di reato: sono stati entrambi denunciati per tentata rapina a mano armata, e finiranno presto a processo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

Torna su
BresciaToday è in caricamento