Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Pontevico

Pontevico: famiglia vegana, figlia ritirata dalla materna

La scelta dopo l'obbligo per tutti i bambini di frequentare la mensa

Un bimba di 5 anni ritirata dalla scuola materna per divergenze sul cibo servito alla mensa. Non è un racconto di fantasia, ma quanto succede a Pontevico, dove una famiglia vegana ha preso la drastica scelta, dopo l'obbligo di fermarsi a pranzo in mensa esteso a tutti gli alunni, imposto dall'istituto scolastico in quanto "anche la convivialità del mangiare insieme fa parte del progetto educativo". 

La donna che si oppone al progetto è Stefania Rossini, autrice di un libro in cui spiega come vivere con cinque euro al giorno, mamma di una famiglia monoreddito, votata all’autoproduzione e assolutamente vegana. I suoi tre bimbi, fino ad ora, hanno sempre mangiato a casa, con un'alimentazione ultracontrollata.

Così, venerdì, ha deciso di ritirare la figlia che frequenta quell'istituto: l'anno scolastico 2014-2015 lo frequenterà  nella piccola scuola parentale gestita dalla madre, ma affiancata da un’amica insegnante, con metodo Montessori e steineriano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontevico: famiglia vegana, figlia ritirata dalla materna

BresciaToday è in caricamento