menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Bozzoni

Roberto Bozzoni

Finta vendita delle scuole, sindaco condannato per truffa

Roberto Bozzoni, primo cittadino di Pontevico, è stato condannato a un anno e due mesi per aver simulato la cessione dell'ex asilo "Ugoni" e della scuola media di Piazza Garibaldi, per poter ottemperare ai vincoli del patto di stabilità. Assolta Cristina Almici, attuale sindaco di Bagnolo Mella

Si è chiusa la vicenda processuale che vedeva imputati per tentata truffa ai danni dello Stato il sindaco di Pontevico Roberto Bozzoni, l’allora revisore dei conti Cristina Almici, la responsabile dell’Ufficio ragioneria Tania Talenti, il consulente finanziario della giunta Danilo Zendra e due imprenditori orceani: Alfredo Piovani e Vincenzo Luciano Piemonti.

Secondo la Procura, il gruppetto avrebbe simulato la stipula di una proposta irrevocabile d’acquisto di due immobili comunali - l’ex asilo “Ugoni” e la scuola media di Piazza Garibaldi - per dimostrare di avere rispettato i vincoli del Patto di Stabilità. I due imprenditori erano implicati nella vicenda perchè avrebbero offerto 700 mila euro per l’acquisto degli edifici, attraverso l’Imp Costruzioni di Orzinuovi, versando al Comune a titolo di garanzia 400 mila euro.

Una cifra che il sindaco avrebbe incassato il 31 dicembre del 2010, giusto in tempo per scongiurare il rischio di una messa in mora del Municipio, e poi restituita agli imprenditori. Se la prima inchiesta si era chiusa con l'archiviazione del caso, la seconda ha visto parzialmente accolte le richieste del pm Silvia Bonardi.

Roberto Bozzoni è stato condannato, come chiesto dal pm, ad un anno e 2 mesi; 5 mesi, invece, per il consulente Danilo Zendra (la Bonardi ne aveva chiesti 12) e gli imprenditori Piemonti e Piovani. Assolte Tania Talenti e Cristina Almici, per le quali era stato chiesto un anno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento