Oltre a brioche e cappuccini, marijuana e cocaina: barista nei guai

Denunciato a Pontevico un barista di 40 anni, incastrato dagli appostamenti dei carabinieri che hanno ricostruito l'attività di spaccio

Foto di repertorio

PONTEVICO. Un barista di 40 anni è stato denunciato dai carabinieri con l’accusa di “detenzione continuata a fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

I militari sono arrivati al 40enne grazie ai numerosi ragazzi che lo contattavo per comprare la droga. Dall’insospettabile pusher si poteva acquistare hashish, marijuana e cocaina.

La vendita delle dosi non avveniva all’interno locale. Sul barista dalla doppia vita, che operava principalmente di notte, i carabinieri hanno raccolte prove inconfutabili sulla sua attività illecita, grazie a una serie di appostamenti che hanno poi reso inevitabile la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento