menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Sfondano la vetrina del bar, ma il complice scappa e lui viene arrestato

Colpo mancato quasi grottesco sabato notte a Pontevico: il “palo” in fuga lascia il complice da solo, che viene arrestato

Un colpo tutt'altro che perfetto sabato notte a Pontevico: una coppia di giovani malviventi ha tentato di “svuotare” il bar Il Borgo di Via Monsignor Berenzi, in cerca di soldi e gratta&vinci, sfondando la vetrina con un grosso masso. Il frastuono ha svegliato di soprassalto un residente, che ha subito allertato i carabinieri.

La cronaca dell'accaduto è quasi grottesca. Il giovane che era all'interno del bar è stato arrestato dai militari, in flagranza di reato, mentre cercava di allontanarsi nascondendo alcuni gratta&vinci: peccato che fossero solo per uso pubblicitario, e quindi senza valore. Si tratta di un ragazzo bresciano di appena 19 anni, ma già noto alle forze dell'ordine per vari reati contro il patrimonio.

Il complice ancora in fuga

Il complice che era con lui, che non è ancora stato individuato ma potrebbe avere le ore contate, era rimasto fuori a fare da palo: non troppo efficiente, perché non appena si è accorto del residente che stava allertando i carabinieri, ha lasciato il bar ed è fuggito a piedi. Lasciando in loco anche l'amico, in balia delle forze dell'ordine ormai in arrivo.

Per il 19enne arrestato, che ha cercato pure di resistere ai militari che lo stavano braccando, sono scattate inevitabili le manette: domenica mattina il Gip ne ha convalidato l'arresto, con l'accusa di furto aggravato in concorso. Il giovane ladro è stato liberato, con obbligo di firma in attesa del processo: proseguono invece le ricerche del complice. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento