Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Ladri senza scrupoli: rubati gli ornamenti delle tombe, persino i fiori

Succede a Pontevico e a Manerbio: da giorni spariscono anche i giochi dei bambini, oggetti personali, statuette e crocifissi.

Foto d'archivio

Non solo rame e oggetti di valore: da due cimiteri della Bassa bresciana spariscono fiori, angioletti, e persino i sottovasi. Nel mirino di ladri senza scrupoli sono finiti i campisanti di Manerbio e Pontevico. Non è la prima volta, anzi: gli episodi si susseguono da giorni e sui social si moltiplicano le denunce come lo sdegno dei cittadini.

Sembra addirittura che, proprio a Pontevico, i furti al cimitero si ripresentino con una certa costanza. In paese se ne parla, eccome: non poca la sorpresa di chi, una volta arrivato al campo santo per portare un saluto ai propri cari, si sia trovato la tomba o la lapide praticamente sconsacrata, violata, derubata. Spariscono i giochi apposti sulle tombe dei bambini, come le corone di fiori.  

Ladri senza scrupoli e senza alcun rispetto anche a Manerbio: anche qui in molti lamentano la sparizione di corone di fiori e di alcuni ornamenti dalle tombe dei propri cari.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri senza scrupoli: rubati gli ornamenti delle tombe, persino i fiori

BresciaToday è in caricamento