Ladri dal cuore buono: rubano lo spiedo, poi si pentono. "Restituiamo tutto”

Succede a Pontevico: nella notte di San Valentino i ladri che avevano rubato le attrezzature dello spiedo benefico hanno restituito tutta la refurtiva, chiedendo pure scusa.

Anche i ladri hanno un cuore, qualche volta, e rendono la merce rubata. Il ‘miracolo’ nella notte di San Valentino, a Pontevico. I malviventi che lo scorso gennaio avevano svaligiato il magazzino del gruppo di volontari “Amici Chiesetta San Rocco” hanno restituito tutto il bottino: paioli, spiedi, pentole e pure alcuni barbecue.

La refurtiva è stata lasciata in strada, proprio di fronte al locale - situato via strada Francesca - precedentemente razziato ed era pure accompagnata da un bigliettino di scuse: “Abbiamo letto sul giornale che fate beneficenza: chiediamo scusa per il disagio e vi restituiamo le attrezzature” si legge sul foglietto.

Grande lo stupore, ovviamente, dei volontari dell’associazione e pure dei carabinieri. Ladri pentiti? Forse è più logico ipotizzare che non siano riusciti a piazzare la merce, del valore di circa 15 mila euro, così hanno fatto marcia indietro, a meno di un mese dal colpo.

Il furto era avvenuto nella notte tra il 18 e il 19 gennaio: i malviventi avevano prima rubato un camion carico di arance e, dopo averlo svuotato,  avevano fatto irruzione nel magazzino situato dietro la chiesa, arraffando tutte le attrezzature usate in estate per la sagra di San Rocco. Padelle, spiedi e barbecue erano quindi stati caricati sul camion, poi abbandonato e ritrovato completamente vuoto sulle rive del fiume Oglio. 
 

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Alla scoperta del Sentiero delle Grotte, gioiello nascosto del Lago d'Iseo

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

  • Malore al volante, scende dall'auto e muore: addio a Mauro Cirimbelli

  • Lui è in gravi condizioni, rischia di morire: marito e moglie sposi in ospedale

  • Le grida disperate dopo l'incidente: la gamba schiacciata sotto 300 chili

Torna su
BresciaToday è in caricamento