Tolto Gesù dalla canzone di Natale: in paese infuria la polemica

La decisione delle maestre della scuola elementare di Pontevico: la preside le difende, "non è uno spettacolo di Natale". Ma in paese la gente mormora, e interviene anche il parroco

“Nelle mie scuole non c'è assolutamente la negazione della tradizione cristiana – ha dichiarato al Giornale di Brescia – La modifica del testo è stata una decisione presa dalle maestre in una logica di educazione interculturale”.

“Questi spettacoli – continua Bellini – sono stati organizzati nell'ambito di un progetto che andrà in scena in oratorio in collaborazione con il corpo bandistico. Non sono eventi di Natale, ma manifestazioni musicali nelle quali i bambini canteranno brani che richiamano temi universali come la pace e la solidarietà”.

A Natale si è tutti più buoni. “Chiedere all'oratorio la concessione del teatro con questo spirito non va bene – ha detto, ancora al Gdb, il parroco Antonio Tomasoni – Gli stranieri sono contenti di conoscere la nostra cultura, che noi non dobbiamo assolutamente rinnegare perché non offende nessuno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento