Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

Attimi di terrore, domenica sera, in un bar di Piazza Mazzini a Pontevico. In manette un 48enne.

Attimi di alta tensione domenica a Pontevico: padre e figlio, ubriachi e molesti, hanno seminato il panico all'interno del bar Soho di Piazza Mazzini. Un episodio che non è certo passato inosservato: le urla, le sirene delle ambulanze e dei carabinieri, e pure alcune esplosioni, hanno attirato centinaia di persone nella piazza principale del paese.

Tutto è cominciato poco prima delle 23, quando un 48enne pregiudicato e il figlio 20enne sono stati allontanati dal bar, dopo aver insultato e pure spintonato alcuni clienti. I due però sono tornati alla carica e, una volta tronati nel locale, se la sono presa con la proprietaria. Mentre il 20enne devastava il bar lanciando sedie e altri arredi, il 48enne avrebbe aggredito la barista. La donna è finita a terra, pare dopo essere stata colpita con violenza al volto.

Non è andata meglio ad un altro cliente del locale: intervenuto per difendere la barista, si è ferito mentre strappava un coltello dalle mani del 48enne. Per fortuna per lui nulla di grave: solo alcune lesioni superficiali. Anche la barista se l'è cavata con qualche contusione: la sua prognosi è di poco più di una decina di giorni.

Nel frattempo altri avventori hanno fatto scattare la chiamata al 112 e bloccato il 48enne a terra: in pochi minuti sul posto sono arrivati i carabinieri di Verolanuova e le ambulanze. Padre e figlio sono stati fermati e portati in caserma. Per il 20enne (per ora) nessuna conseguenza, mentre per il 48enne sono scattate le manette per lesioni personali, aggravate dal possesso del coltello. L'arresto è stato convalidato lunedì mattina dal giudice, ma l'uomo è stato rimesso in libertà in attesa del processo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Molti testimoni hanno dichiarato di aver udito anche dei colpi d'arma da fuoco. Stando ai primi accertamenti, potrebbe trattarsi di alcuni colpi esplosi, pare a diversi metri di distanza, da una pistola a salve e forse proprio da qualche parente dei due uomini poi finiti nei guai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • "Gentile cliente, il punto vendita chiude": 50 dipendenti scaricati con un cartello

  • Altro caso Covid a scuola, il primo sul Garda: bimbi in quarantena nella Bassa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento