Cronaca

Inferno di fuoco, cinque auto bruciate in una notte: l'ipotesi del dolo

Erano parcheggiate nel parcheggio interno di una palazzina di Pontevico: quattro sono andate completamente distrutte, una quinta si potrebbe salvare. Indagano i carabinieri

Foto di repertorio

Le fiamme sono divampate rapidissime, in pochi attimi una serie di boati ha spezzato l'inerzia di una notte silenziosa: quattro le automobili completamente distrutte, che dovranno essere demolite, una quinta invece solo sfiorata dalla furia dell'incendio. Indagano i carabinieri.

Al momento non si esclude nessuna ipotesi, nemmeno quella dell'incendio doloso. Anche se sul luogo dell'accaduto non sarebbero stati recuperati inneschi di alcun tipo. Ma tutto può essere: un foglio di carta imbevuto di benzina nel serbatoio, ed ecco che dell'innesco non v'è più traccia.

L'allarme è stato lanciato nella notte tra domenica e lunedì, intorno alle 2. Le auto hanno cominciato a bruciare nell'area del parcheggio interno di una palazzina di Pontevico, in Via Giuseppe Di Vittorio. Talmente fragorosi i boati che tutto il quartiere si è svegliato.

Troppo rapide le fiamme: ci sono voluti davvero pochissimi minuti prima che le auto andassero completamente distrutte. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco in forze, per spegnere l'incendio. Comunque nessun ferito, ed è già qualcosa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inferno di fuoco, cinque auto bruciate in una notte: l'ipotesi del dolo

BresciaToday è in caricamento