Cronaca

Pontedilegno: bimbo di un anno ustionato con l’acqua bollente

Ricoverato in ospedale a Edolo un bambino di soltanto un anno, colpito da un pentolino colmo d'acqua bollente in una casa vacanze di Pontedilegno. Non sarebbe in pericolo di vita

Una piccola pentola ma già colma d’acqua, e che ha raggiunto il punto d’ebollizione. Per motivi ancora da accertare il pentolino si rovescia, e finisce per colpire un bimbo di soltanto un anno, per la prima volta in montagna, in vacanza, insieme ai genitori.

Una brutta disavventura per una coppia di turisti russi in ferie a Pontedilegno per passare le vacanze natalizie e l’ultimo dell’anno. Attimi concitati, e un grande spavento: l’acqua ancora caldissima è finita in testa al bambino, che per fortuna non ha mai perso conoscenza.

Piangeva a dirotto, mentre i genitori quasi di corsa avvisavano il 118, sul posto in pochi minuti con un’ambulanza, e che ha provveduto al trasporto in ospedale. Niente di grave, per fortuna: il bimbo è stato ricoverato nella struttura sanitaria di Edolo, sottoposto agli accertamenti del caso.

Non è ancora finita: il bimbo potrebbe aver riportato qualche scottatura profonda, e potrebbe essere trasferito nel più attrezzato ospedale di Esine. Non sarebbe comunque in pericolo di vita: se tutto procede come previsto, potrebbe rientrare in casa giusto in tempo per celebrare il nuovo anno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedilegno: bimbo di un anno ustionato con l’acqua bollente

BresciaToday è in caricamento