menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mazzetta da 60.000 euro: condannati imprenditore ed ex assessore

POLPENAZZE. Due anni per corruzione e un anno e 3 mesi per reati tributari: questa la condanna nei confronti di Dalmazio Bertazzi, ex assessore del comune, decisa al termine del processo di primo grado dal giudice Roberto Spanò. L’atro imputato, Luigi Molinari, imprenditore attivo nel settore metallurgico e ambientale, se l’è invece cavata con una pena di 11 mesi per reati tributari.

Le accuse nei loro confronti: Bertazzi, all’epoca dei fatti assessore all’urbanistica (siamo nel 2009), avrebbe intascato 60mila euro da Molinari per rendere edificabile un terreno agricolo, su cui realizzare un complesso residenziale. Bertazzi, stavolta non in veste di amministratore pubblico, avrebbe inoltre firmato a una società tre fatture per operazioni inesistenti per un imponibile di 170.000 euro. Soldi che avrebbero dovuto essere sponsorizzazioni per il prestigioso torneo notturno del paese, ma il nome dell’azienda — rappresenta sempre da Molinari — non sarebbe mai comparso. 

I due imputati negano però ogni accusa, e le difese hanno già annunciato il ricorso in appello.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Covid bollettino Lombardia 7 maggio: tutti i dati

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento