menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il momento dell'arresto © Bresciatoday.it

Il momento dell'arresto © Bresciatoday.it

Derubati in stazione, inseguono i due ladri e li fanno arrestare

Tra gli eroi per un giorno di mercoledì pomeriggio anche un 34enne di Lonato: è stato lui ad accorgersi del furto subito dall'amico solo pochi attimi prima

Eroi per un giorno in stazione centrale a Milano: derubati di fronte all'edicola di Piazza Duca d'Aosta, inseguono i ladri e li fanno arrestare. Tra i protagonisti anche un giovane bresciano, un ragazzo di 34 anni di Lonato: è stato lui ad accorgersi del furto in diretta, ad allertare l'amico a cui avevano appena “soffiato” il cellulare”. E' successo mercoledì pomeriggio, poco prima delle 16.30.

I tre amici in trasferta per lavoro, oltre al bresciano anche un 50enne e una ragazza di 30 anni, si guardano intorno in cerca di un bar per bere un caffè, in attesa del treno delle 17.15. Vengono improvvisamente avvicinati da una coppia di giovani stranieri: uno dei due si finge ubriaco, barcollante finisce per urtare il 50enne e poi si allontana frettolosamente.

Una scena sospetta, che non sfugge all'occhio vigile del 34enne lonatese: come detto è lui a chiedere all'amico di controllare nelle tasche se manca qualcosa. E in effetti qualcosa non c'è: uno smartphone Samsung del valore di oltre 400 euro.

Di lì a pochi attimi scatta il rocambolesco inseguimento: i due amici si mettono a rincorrere i ladruncoli, che intanto si accorgono di essere stati scoperti e cominciano a scappare. Il 50enne nella foga rischia di essere investito da un'auto, quasi finisce sul cofano della vettura all'altezza di Via Vetruvio: la brusca frenata del mezzo fortunatamente attira l'attenzione degli agenti della Polizia Locale in borghese che stavano perlustrando la zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento