Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Polaveno

Smonta un ponteggio, colpito alla testa da un tubo: è in prognosi riservata

Il grave infortunio sul lavoro martedì mattina in un cantiere a Polaveno, vittima un 41enne, titolare dell'impresa edile che si sta occupando dei lavori dei ristrutturazione di una casa.

È  in prognosi riservata l'uomo rimasto vittima del grave infortunio sul lavoro che si è verificato lunedì mattina in un cantiere di San Giovanni di Polaveno. Si tratta di un 41enne, titolare dell'impresa edile che si sta occupando dei lavori di ristrutturazione di un'abitazione: ha rimediato gravi ferite alla testa ed è tutt'ora ricoverato al Civile di Brescia.

Stando a una prima ricostruzione dell'accaduto, il 41enne sarebbe stato colpito alla testa da un pesante tubo mentre stava smontando un ponteggio, usato per raggiungere la parte più alta dell'abitazione, insieme ad alcuni colleghi (rimasti illesi). Un impatto violento: l'uomo è crollato a terra sotto lo sguardo attonito degli altri operai.

Sono stati proprio loro a dare l'allarme, attorno alle 9.30. Sul posto si sono precipitate un'ambulanza e un'automedica. Le condizioni dell'imprenditore sono immediatamente apparse critiche: una volta stabilizzato, è stato  trasportato d'urgenza all'ospedale Civile di Brescia, dov'è tuttora ricoverato.

Per i rilievi sono intervenuti i carabinieri di Gardone Val Trompia e i tecnici dell'Ats di Brescia: a loro il compito di capire cosa abbia provocato il crollo del tubo che ha colpito l'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smonta un ponteggio, colpito alla testa da un tubo: è in prognosi riservata

BresciaToday è in caricamento