rotate-mobile
Cronaca Polaveno

Furti di gasolio dai bus in sosta: fermata la banda del trapano

Sorpresi dai carabinieri mentre svuotavano il serbatoio di un autobus

Un foro praticato con un trapano a batteria e addio benzina dai serbatoi dei mezzi in sosta. Le segnalazioni - e le denunce - di furti di carburante si sono moltiplicate negli ultimi mesi in Valtrompia e i carabinieri hanno avviato un'accurata indagine. 
L'epilogo (positivo) nella notte tra venerdì 18 e sabato 19 novembre, quando i militari di Gardone Val Trompia hanno sorpreso la banda del trapano in azione al deposito degli autobus di Polaveno. 

In manette sono finiti due pregiudicati: un 47enne ed un 57enne valtrumplini. I carabinieri li hanno sorpresi ad asportare del gasolio da un autobus della società di trasporto pubblico Arriva Italia Srl che era parcheggiato nel piazzale del deposito. Quando sono arrivati i militari, i due avevano già riempito 6 taniche da 25 litri ed altre cinque erano pronte ad essere riempite usando la stessa tecnica: dopo aver forato il serbatoio con un trapano a batteria, veniva inserito un tubo di gomma per travasare il carburante nelle taniche.

Sabato mattina i due arrestati sono stati condotti in tribunale per la direttissima: arresto convalidato, ma sono già liberi. Nei loro confronti il giudice ha disposto l'obbligo di rimanere in casa nelle ore notturne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di gasolio dai bus in sosta: fermata la banda del trapano

BresciaToday è in caricamento