Lite in disco in per una sigaretta, ragazzo finisce in Rianimazione

Ricoverato in Rianimazione dopo il pugno in discoteca: sono ancora gravi le condizioni del 23enne di origini marocchine che è stato colpito al volto sabato notte. Già arrestato il suo aggressore

Foto d'archivio

Qualche parola di troppo, ma la cosa finisce lì. Prima che i due gruppetti non si incontrino di nuovo, nella zona fumatori (esterna) della discoteca: sarebbe stata una sigaretta negata, almeno così pare, a scatenare la violenta reazione dell'albanese, che è stato poi arrestato.

L'allarme è stato lanciato proprio dall'interno del locale. Il ragazzo colpito è caduto a terra, sbattendo la testa: ricoverato prima a Gavardo è stato poi trasferito al Civile di Brescia, causa impreviste complicazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A seguito della botta avrebbe riportato un edema cerebrale, una raccolta di liquido che provoca un rapido aumento di volume del cervello: ha rischiato il coma, e rischierebbe pure danni permanenti. Per il momento i medici non si sbilanciano: le sue condizioni sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Si butta dalla finestra di casa, giovane uomo muore suicida

  • Terribile incidente: ciclista sbanda e muore schiacciato da un camion

Torna su
BresciaToday è in caricamento