Cronaca Via del Dossello

Pisogne, il taglio della foresta di Dossello: tanti saluti a 40mila mq di bosco

Operazione in corso a Pisogne, nella foresta di Dossello e Renzò: Comune all'opera per la rimozione di 40mila mq di bosco. Ma dall'amministrazione assicurano: "Saranno tutti ripiantumati"

Quarantamila metri quadri tra Dossello e Renzò, e di questo siamo sicuri, in una delle zone boschive più note di Pisogne, nel cuore della Valcamonica, che stanno lentamente scomparendo causa già definito Piano di Assestamento Forestale, che appunto prevede, a detta dell’amministrazione comunale, non una mera deforestazione ma “un necessario miglioramento”. Tronchi da tutte le parti, questa l’evidenza degli ultimi giorni che ha allarmato residenti e associazioni, per un programma finanziato addirittura dalla Regione Lombardia.

“Questo luogo era abbandonato da tempo – ha detto proprio l’assessore all’Ambiente Elio Musati – e per forza di cose prima o poi avrebbe dovuto subire un’importante riqualificazione”. In paese, come è giusto in una realtà locale che manco sfiora i 9mila abitanti, le voci si sono sovrapposte di continuo, all’ottimismo è spesso seguito il sospetto, l’amara constatazione. Ma non c’è niente di cui preoccuparsi, il Comune ha già assicurato una prossima ripiantumazione: tutto quello che verrà portato via, verrà ripiantato.

Ma dalle dette associazioni, che sul territorio operano da anni, si leva una voce fuori dal coro: “Speriamo che tra le conifere che saranno ripiantumate non ce ne sia più grande delle altre, e magari di cemento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisogne, il taglio della foresta di Dossello: tanti saluti a 40mila mq di bosco

BresciaToday è in caricamento