rotate-mobile
Cronaca Pisogne

Aggredita mentre torna a casa: accoltellata e rapinata in pieno centro

La violenta aggressione in pieno centro al paese: la vittima accoltellata e rapinata

La vittima è una donna di 60 anni, badante di origine ucraine: l'allarme su Areu è stato lanciato poco prima delle 20 di mercoledì. Aggredita e accoltellata mentre torna a casa, in pieno centro a Pisogne: i suoi aggressori sono in fuga ma sull'accaduto indagano i carabinieri. E' stata circondata e rapinata da tre ragazzi, che avrebbero agito a volto scoperto.

L'avrebbero avvicinata fingendo di voler chiedere un'informazione, per poi aggredirla. Lei ha opposto resistenza quando cercavano di rubarle la borsetta: è in quel momento che uno di loro avrebbe estratto un coltello e avrebbe più volte colpito la 60enne al braccio.

Sanguinante e dolorante, le grida di aiuto

Sanguinante e dolorante, la donna avrebbe chiamato aiuto, gridando, mentre i banditi si allontanavano. In pochi minuti è stata raggiunta da un'ambulanza dei volontari dello Sma di Pisogne: per fortuna le sue condizioni non sono gravi, è stata medicata sul posto e poi ricoverata (in codice verde) all'ospedale di Lovere.

Le indagini come detto sono state affidate ai carabinieri. I militari sono al lavoro sia sulla testimonianza della vittima che sulle immagini delle telecamere di videosorveglianza. Come riporta Bresciaoggi, gli aggressori sarebbero due italiani e il terzo nordafricano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredita mentre torna a casa: accoltellata e rapinata in pieno centro

BresciaToday è in caricamento