menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Tragedia tra le mura di casa: muore battendo la testa sul pavimento

Martedì pomeriggio a Pisogne i funerali di Domenico Cagnardi, il 67enne trovato senza vita nel suo appartamento di Via Torrazzo. Colpito da un malore, ha sbattuto la testa sul pavimento

Ennesimo e fatale incidente domestico nel bresciano: è successo in Valcamonica, a Pisogne, dove è stato trovato senza vita nella sua abitazione il 67enne Domenico Cagnardi. Pare sia morto battendo la testa sul pavimento: probabilmente colpito da un malore che gli ha fatto perdere l'equilibrio. Di lui non si avevano notizie da un paio di giorni.

Potrebbe essere morto ancora sabato pomeriggio. Ad accorgersi che qualcosa non andava la sua vicina di casa, Ines, la titolare del bar 'Borgo Antico'. Proprio lei avrebbe lanciato per prima l'allarme, dopo aver provato può volte a suonare il campanello. Cagnardi abitava in un palazzo di Via Torrazzo.

La signora Ines ha dunque avvisato il padrone di casa, che ha aperto la porta con la chiave di riserva. E qui la tragedia: il corpo senza vita del 67enne, disteso sul pianerottolo in una piccola pozza di sangue. Domenico era morto da ore: lunedì sera alle 18 è prevista la veglia funebre, nella sala mortuaria della casa di riposo, martedì alle 15 i funerali.


Si era trasferito da poco in Via Torrazzo, in un piccolo appartamento in affitto. Era in pensione già da qualche anno, da sempre (o quasi) abitava a Pisogne. In paese lo conoscevano tutti: il suo sorriso, la sua battuta pronta, il suo look caratteristico, barba e capelli lunghi. Lascia i figli Devis, tra l'altro viceallenatore della Pallacanestro Reggiana, Fabrizio e Giuseppe, i fratelli Elio e Mario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento