Una chiazza rossa invade il lago: allarme inquinamento sul Sebino

L'allarme è stato lanciato su Facebook, sulla pagina del gruppo "Comitato Valle Pulita": una macchia rossa che fuoriesce da un vecchio scarico di Pisogne

Foto d’archivio

Il lago si tinge di rosso, la vicenda invece di giallo: lo scarico “incriminato”, uno scolmatore inutilizzato da anni, ha improvvisamente ricominciato a scaricare. Non si sa da dove e per quale motivo, ma non si sa nemmeno cosa.

Il liquido rosso ha cominciato a fuoriuscire intorno alle 9 di giovedì mattina. In pochi minuti la macchia si è espansa di parecchio, tanto che non pochi passati se ne sarebbero accorti. Anche a debita distanza.

La location: in territorio di Pisogne, a poca distanza dalla foce del torrente Trobiolo. Le ipotesi: qualche sversamento abusivo, magari a “monte”, oppure gli strascichi di un inquinamento che viene da lontano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento