Una chiazza rossa invade il lago: allarme inquinamento sul Sebino

L'allarme è stato lanciato su Facebook, sulla pagina del gruppo "Comitato Valle Pulita": una macchia rossa che fuoriesce da un vecchio scarico di Pisogne

Foto d’archivio

Il lago si tinge di rosso, la vicenda invece di giallo: lo scarico “incriminato”, uno scolmatore inutilizzato da anni, ha improvvisamente ricominciato a scaricare. Non si sa da dove e per quale motivo, ma non si sa nemmeno cosa.

Il liquido rosso ha cominciato a fuoriuscire intorno alle 9 di giovedì mattina. In pochi minuti la macchia si è espansa di parecchio, tanto che non pochi passati se ne sarebbero accorti. Anche a debita distanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La location: in territorio di Pisogne, a poca distanza dalla foce del torrente Trobiolo. Le ipotesi: qualche sversamento abusivo, magari a “monte”, oppure gli strascichi di un inquinamento che viene da lontano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lombardia, la nuova ordinanza: via la mascherina all'aperto

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

  • Un bimbo si sente male, al grest di paese un sospetto caso di coronavirus

  • Ubriaco al volante dell'auto, scappa dalla polizia ma finisce la benzina

  • Coronavirus, nuova allerta: ragazzo positivo al grest, tamponi e isolamento per tutti

Torna su
BresciaToday è in caricamento